logo

Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollic itudin, lorem quis bibendum auctornisi elit consequat ipsum, nec nibh id elit. Lorem ipsum dolor.

Latest Posts
Top
Image Alt

Sci alpinismo

Scialpinismo a Falcade e dintorni

Falcade e la Val del Biois si trovano collocate fra due sistemi montuosi di eccezionale interesse per lo sci alpinistico: a nord il gruppo della Marmolada e a sud il gruppo delle Pale di San Martino.

L’offerta sciistica della Val del Biois è in grado di soddisfare qualsiasi aspettativa e livello di preparazione. Si va così dagli itinerari “entry level” che si sviluppano sui dolci pendii della Valfreda e di Fuciade, alle classiche traversate attraverso gli alti valichi che mettono in comunicazione la Val del Biois con le valli limitrofe come la Forca Rossa, il Passo delle Cirelle, il Passo Bachet, il Passo Selle, il Passo del Mulaz, il Passo delle Frangole, fino alle salite più impegnative di molte cime che superano o sfiorano i 3000 m come La Cima della Vezzana, la Cima dei Bureloni, la Cima del Mulaz, la Cima Ombrettola, il Sasso Vernale, le Cime d’Ombretta, il Monte La Banca e molte altre.

Sono dedicate invece agli sportivi più preparati,  le grandi discese con elevato grado di difficoltà come la est della Cima di Campido, la sud-est del Sasso di Valfredda, la est della Cima de l’Omo e la sud-est del Sasso Vernale, un tempo riservate a pochissimi temerari e oggi, grazie allo sviluppo della tecnica e dei materiali, divenute delle classiche dello “sci ripido”.

Accesso agli itinerari sciistici

Le porte di accesso alla maggior parte degli intinerari sciistici della Valle del Biois partono da due principali passi
Il Passo San Pellegrino/Valfreda per gli itinerari che si sviluppano nella catena Ombretta Ombrettola e che hanno come mete di transito la Forca Rossa, il Passo Bachet, il Passo La Banca, il Passo Cirelle.

Il Passo Valles/Val Veneggia per gli itinerari che si sviluppano nella catena nord delle Pale di San Martino e che prevedono di raggiungere il Passo del Mulaz, il Passo delle Farangole, la Banca delle Fede, Iuribrutto/Cima Bocche.

Cenni storici

Falcade diviene una località sciistica conosciuta negli anni ’70 del secolo scorso, grazie alle settimane sci alpinistiche ideate da Toni Gobbi, inventore dello sci alpinismo che svolse la sua attività dagli anni ’50 agli anni ’70. La sua passione per le Dolomiti lo portò a scoprire alcuni itinerari che attraversano i gruppi montuosi agordini come la traversata da San Martino di Castrozza attraverso il Passo delle Farangole, la traversata dal Passo San Pellegrino al Passo Fedaia tramite il Passo delle Cirelle e Forcella Marmolada. Questi itinerari balzeranno alle cronache a livello internazionale e verranno frequentati da un numero sempre crescente di appassionati.

Ma è solo negli ultimi decenni, con lo sviluppo dello sci alpinismo come fenomeno sociale di massa, in risposta alla necessità di praticare uno sport sulla neve più sostenibile e a stretto contatto con la natura, che queste montagne vengono riscoperte in tutta loro potenzialità.

Sciamo in modo responsabile

Lo sci alpinismo è un’attività sportiva che si svolge su terreno aperto, al di fuori delle aree controllate, e per questo comporta dei rischi e un’assunzione di responsabilità personale da parte dei praticanti proprio perchè comporta dei rischi.

Il pericolo maggiore è rappresentato dalle valanghe, repentini movimenti di masse nevose che possono causare il travolgimento, il seppellimento e la morte anche in tempi molto brevi. Le statistiche mostrano che, nel momento in cui avviene un incidente da valanghe, nella maggior parte dei casi i presenti non rimangono coinvolti e quindi possono attivare rapidamente le procedure di soccorso.

La migliore strategia possibile per il soccorso dei travolti da valanga rimane l’ ARTVA (Apparecchio per la Ricerca dei Travolti da Valanga) effettuata dagli stessi componenti del gruppo. La ricerca con ARTVA, per poter essere eseguita correttamente e con la più alta probabilità di successo, richiede l’impiego dell’apposito kit per l’autosoccorso (APS) costituito da: ARTVA, possibilmente di ultima generazione (a tre antenne), pala da neve robusta in modo tale da ridurre al minimo il tempo necessario per lo scavo ed una sonda da valanga robusta, facile da montare, possibilmente centimetrata e di lunghezza superiore a 200 cm.

Durante le escursioni, è consigliabile portare con se un telefono cellulare in quanto, in caso di incidente e valutando la copertura di rete, consente la chiamata immediata  e riduce drasticamente i tempi di intervento del soccorso. La chiamata al soccorso organizzato va fatta al numero unico di emergenza 118 subito dopo aver attivato le procedure di autosoccorso, appositamente ideate per ridurre al minimo il tempo di ritrovamento dei travoliti.

Qualora non si sia in possesso della preparazione necessaria per la pratica di questa attività meglio rivolgersi ad una Guida Alpina. Nella pratica dello sci alpinismo il rischio zero non esiste ma un buon professionista della montagna saprà fornire tutto il supporto necessario per affrontare le escursioni con il massimo livello di sicurezza possibile.

APPUNTAMENTI

LE AVVENTURE DI NATALE!

Con Valerio  Scarpa

Guida Alpina UIAGM dr. naturalista
+39 3404823384 – www.travelsport.org
Ufficio Guide: Travelsport – loc. Ghirlo
Cenecenighe Agordino (BL)

MAR 28 DIC – SKIALP A CIMA CALADORA (MS – 700 mt di disl.)
MER 29 DIC – FREERIDE SAN PELLEGRINO – VAL DI SAN NICOLO’ (BS – 200 mt in salita)
GIO 30 DIC – SKIALP TRAVERSATA DEL MONDEVAL (BS – 800 mt di salita)
VEN 31 DIC – FREERIDE IN MARMOLADA (BS – solo discesa)
DOM 02 GEN – SKIALP AI PIEDI DELL’AGNER (BS – 900 mt in salita)
LUN 03 GEN – FREERIDE A PASSO FALZAREGO (OS – 300 mt in salita)
MAR 04 GEN – SKIALP TRAVERSATA DELLE ROCCHETTE DI PRENDERA (BS – 900 mt in salita)
MER 05 GEN – FREERIDE A PASSO SAN PELLEGRINO (OS – solo discesa)
GIO 06 GEN – SKIALP TRAVERSATA DI FORCA ROSSA (BS – 750 mt in salita)
VEN 07 GEN – FREERIDE IN SELLA (OS – 300 mt in salita)
SAB 08 GEN – SKIALP SUL PELSA (BS – 1.100 mt in salita)

Nelle prossime settimane pubblicheremo il nuovo flyer, per la stagione invernale 2021/2022, delle escursioni settimanali Ski Alp in Val del Biois accompagnati dalle Guide Alpine Dolomiti Guides. Rimanete sintonizzati su questa pagina per scoprire le novità in serbo per voi!!
Per info contattare l’ufficio del Consorzio PromoFalcade :
mail: info@falcadedolomiti.it    cell. 3347230117

Itinerari

Scopri gli itinerari

Falcade e la Valle del Biois sono situate in un fondamentale crocevia che vi permette con lo sci alpinismo di rendere omaggio alla Marmolada, la Regina delle Dolomiti ma anche alle montagne del Gruppo delle Pale di San Martino. Vieni a scoprire gli itinerari da affrontare con la massima sicurezza.

You don't have permission to register