logo

Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollic itudin, lorem quis bibendum auctornisi elit consequat ipsum, nec nibh id elit. Lorem ipsum dolor.

Latest Posts

Follow Us:  

Top
Image Alt

Caviola

Caviola

Paese delle Dolomiti, adagiato ai piedi delle Cime d’Auta, gruppo montuoso che fa parte della Marmolada.

Caviola è la frazione più popolosa di Falcade e storicamente ha mantenuto nei secoli una sua identità. Anticamente infatti la Valle del Biois era divisa in Regole, antichi sistemi di governo amministrato dai capofamiglia, e la località di Caviola, insieme a Sappade, possedeva una propria Regola.

Il nome antico era Maso di Salpian ovvero maso “su al piano” per indicare il luogo pianeggiante solcato dal torrente Tegosa.

Quel che si vede oggi è per la maggior parte una ricostruzione del paese che è stato quasi completamente bruciato nell’incendio del 20 agosto 1944 ad opera delle truppe tedesche. Nel 1974 lo scultore Augusto Murer scolpì un monumento ai martiri dell’eccidio che ora è collocato in piazza Sandro Pertini.

Resta intatta la bella chiesetta della Madonna della Salute, adagiata sul colle che sovrasta Caviola costruita nel 1713 proprio per volontà dei regolieri e che oggi è il simbolo della località.

Attorno alla chiesetta c’è un velo di mistero, si racconta infatti che dopo anni di stenti e malattie, gli abitanti di Caviola decisero di erigere una chiesa intitolata alla Madonna della Salute. Dalle Cime dell’Auta vennero trascinati in paese dei grossi massi, dove si era deciso di costruire. L’indomani i massi erano spariti e con grande sorpresa furono trovati sul colle che dominava il piccolo centro, il Colàz, luogo scelto dalla Madonna per erigere la chiesetta.

Da Caviola si possono intraprendere diversi sentieri per raggiungere le Cime d’Auta oppure per visitare gli antichi villaggi di Sappade, il paesino del sole, Feder, Fregona e Carfon.


  • Altitudine
    1.090 m
  • Popolazione
    629
You don't have permission to register